ControllArmi

ControllArmi

RSS logo

Approfondimenti

ACLI - Agenzia per la Pace Sondrio - Amnesty International - Archivio Disarmo - ARCI - ARCI Servizio Civile - Associazione Obiettori Nonviolenti - Associazione Papa Giovanni XXIII - Associazione per la Pace - ATTAC - Beati i costruttori di Pace - Campagna Italiana contro le Mine - Campagna OSM-DPN - Centro Studi Difesa Civile - Conferenza degli Istituti Missionari in Italia - Coordinamento Comasco per la Pace - FIM-Cisl - FIOM-Cgil - Fondazione Culturale Responsabilità Etica - Gruppo Abele - ICS - Libera - Mani Tese - Movimento Internazionale della Riconciliazione - Movimento Nonviolento - OSCAR - Pax Christi - PeaceLink - Rete di Lilliput - Rete Radiè Resch - Traduttori per la Pace - Un ponte per...

Sito ufficiale della Rete Italiana per il Disarmo

Rete Italiana per il Disarmo - spese militari

Nell'occhio del disarmo

Giornata globale di azione contro le spese militari: in Italia sarà celebrata il 25 aprile all’Arena di Pace e Disarmo di Verona

Giornata globale di azione contro le spese militari: in Italia sarà celebrata il 25 aprile all’Arena di Pace e Disarmo di Verona

Praticamente immutate nel 2013 le spese militari mondiali: circa 1750 miliardi di dollari investiti in eserciti ed armamenti. Anche l’esperto delle Nazioni Unite Alfred De Zayas sottolinea come sia urgente che gli Stati invertano le loro priorità di spesa, privilegiando l’investimento sullo sviluppo umano e non sugli armamenti.
14 aprile 2014

IN PRIMO PIANO

Commercio di armi

Traffici di armi

Export militare italiano

Spese militari

  • F35 e non solo, la «casta» intoccabile

    F35 e non solo, la «casta» intoccabile

    Rinunciando ai cacciambordieri e tagliando benefit e supercompensi si potrebbero recuperare 4,5 miliardi, utili per affrontare le priorità del Paese
    Francesco Vignarca
  • F-35: il ritardo è servito

    F-35: il ritardo è servito

    In anteprima per Altreconomia l'analisi del documento del Pentagono che analizza le problematiche del programma degli F-35 e lancia un forte allarme sui rischi di ritardo. L'Italia potrebbe aver iniziato ad acquistare velivoli che non hanno raggiunto le caratteristiche e specifiche tecniche previste dal contratto.
    Francesco Vignarca

Notizie di disarmo

Analisi

.